Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2009

Albania e le sue ferite e i rapporti con l'Italia.

L'Italia è in prima linea per promuovere l'ingreso del Paese delle Aquile in Ue.
Tra 3 -4 mesi gli albanesi potranno muoversi con un visto nell'area shengen.
C'è la massima sintonia tra i due stati non solo perche 2 governi di centro destra.
Ricordiamo la visita di tanti politici dell centro sinistra italiana che hanno fatto buoni accordi in Albania. Un esempio recento è l'ottimo sindaco di Torino Sergio Chiamparino recatosi a Tirana in visita istituzionale.
Le barriere politiche non ci sono più e si puo notare una collaborazione politica eccellente ,va però notato che per la cultura rimane sempre una barriera e molte domande che gli italiani si fanno sull'Albania ed il fatto che gli italiani l'Albania non la conoscono bene. Si stanno scoprendo tante cose belle e tante energie positive messe insieme fanno bene ai due paesi distanti 80 km.
Queste cose belle si stanno scoprendo grazie alla politica comune e di fiducia ,la politica ha il potere di avvicinare o allo…

Russia e Serbia. Un alleanza cementata dagli affari e dall’ideale panslavo

Un legame saldo. Cementato dalla Storia. A Belgrado il 66 esimo anniversario della liberazione dal nazismo e dell’entrata in città dei partigiani titini appoggiati dall’Armata Rossa è stato ricordato con una cerimonia solenne.

Il partenariato strategico tra Russia e Serbia paesi fratelli uniti dal comune ceppo slavo ha tratto nuova linfa dagli sconvolgimenti degli anni 90. Mosca èstato il principale appoggio per Belgrado confrontata alle spinte secessioniste della provincia del Kosovo sfociate in guerra aperta nel 1998.

Il fallimento dei negoziati di Rambouillet tra serbi e albanofoni apri’ la strada ai bombardamenti Nato su Belgrado e sulle altre città della Serbia. Slobodan Milosevic, sfuggi’ all’ isolamento mantenendo aperto il canale diplomatico con il Cremlino. Boris Eltsin, allora presidente, ricevette più volte in quei mesi il suo alleato trasformato nel nemico numero uno dai paesi occidentali.

Il 9 giugno 1999 le forze internazionali della Kfor si installano in Kosovo per un oper…

L'Italia di Berlusconi e di De Benedetti

Negli ultimi giorni in Italia si è avuto uno scontro politico ,giornalistico tutti mediatico.
Il centro destra che accusa la sinistra la sinistra che accusa la destra.
In tv si sente dire, pare che, mi sembra che , guarda che ,probabile che ecc.
L'unico che riesce a resistere a tali attacchi ed il più bersagliato è Silvio Berlusconi il quale rimane offeso ma non si piega alla critica. Viaggia da un continente all'altro per politica ed intanto l'economia delle sue aziende vanno a gonfie vene. Intanto in ogni conferenza stampa riceve domande private e stuzzicanti. ma lui non cade alle provocazioni anzi contrattacca.
Sarà perché ha tanta esperienza.
Insomma e l'Italia e gli italiani che fanno ?
L'Italia rimane impotente e sta a guardare e a giudicare.C'è chi ha scelto di farsi sentire unendosi in 60 mila a Roma, quasi tutti giornalisti e politici di centro sinistra per mainifestare per la libertà di stampa..
Stesso giorno si apprende che la procura di Milano apre un fas…